Cosa installare sul pc


programmi da installareMettiamo d'avere appena comprato un nuovo netbook, notebook o desktop con windows installato, una volta averlo ripulito di quei programmi inutili che spesso sono installati di default, dovremo scegliere quali programmi utili e produttivi installare.
E' possibile coprire la gamma media delle esigenze rivolgendosi solo a software gratuito?
Secondo me sì e qui sotto vi elenco i programmi che ho installato nel NC10, ma anche su un desktop con Vista, per avere un computer funzionale, veloce e leggero senza spendere una lira, ops, un euro.
Le mie scelte hanno come preferenza prodotti opensource e al massimo freeware per uso personale.

I migliori programmi gratuiti per avere Windows veloce e produttivo
  • Browser - Firefox: un browser sicuro che può essere ampiamente integrato da innumerevoli estensioni che possono facilitare e rendere ancora più sicura la nostra navigazione in rete; in alternativa c'è Opera che mi ha soddisfatto, più veloce di Firefox, integra un gestore di posta e uno per il download torrent, sempre free ma il codice è proprietario.

  • Antivirus - Antivir PE: una buona protezione dai virus è necessaria e questo prodotto permette di tenere sotto controllo i file del nostro pc e allontanare le minacce di infezioni senza danneggiare la velocità di esercizio.

  • Ufficio - Openoffice: una completa suite per l'ufficio; in alternativa se uno pensa di usare solo la videoscrittura si può valutare Abiword.

  • Posta - Gmail: servizio online veloce e comodo, così si ha il vantaggio di potervi accedere alle proprie mail ovunque ci sia un collegamento internet. Se invece si desidera scaricare la posta direttamente sul proprio computer c'è Thunderbird.

  • Grafica - Photofiltre: è un programmino semplice e leggero per piccole modifiche alle immagini può bastare e, per molti utenti, anche avanzare; un alternativa più completa e complessa è Gimp.

  • Multimedia - Videolan: riproduce tutto, non ci sarà bisogno di scaricare codec aggiuntivi e al suo interno nasconde anche potenti opzioni che potrete decidere di utilizzare o meno.

  • Masterizzare - InfraRecorder se volete rimanere sull'open source, ma la grafica non è "immediata"; se volete qualcosa di più user-friendly ecco CBurnerXP che a dispetto del nome funziona anche su Vista.

  • Lettore pdf - Foxit reader: indispensabile poter leggere i file pdf e rimpiazza il più noto lettore Adobe che è decisamente pesante; aprire un pdf diventerà questione di un attimo.

  • De/compressione - 7zip: per gestire gli archivi compressi.

  • Abbellimento/produttività - Rocketdock: è una barra grafica che permette di lanciare velocemente i programmi o aprire le cartelle preferite; ampiamente personalizzabile abbellisce lo schermo e fa risparmiare tempo.

  • Pulizia del sistema - Ccleaner: un programma comodo e completo per mantenere in forma il nostro computer che, altrimenti, con il passare del tempo si appesantirebbe. Indispensabile per mantenere la nostra macchina linda, snella e veloce.

  • Deframmentazione - JKDefrag: un programma per deframmentare il disco e rendere quindi le operazioni più veloci. Probabilmente è il migliore di quelli gratuiti, è altamentente personalizzabile ma nella sua funzione principale semplicissimo da usare. Dà una marcia in più al vostro sistema.

  • Messaggistica - Pidgin: per poter avere in un unico programma la gestione delle più famose piattaforme di messaggistica; in alternativa se si vuole puntare alla leggerenza c'è il più spartano, ma altrettanto multipiattaforma, Miranda.

  • Firewall - Comodo: per chi tiene alla sicurezza e vuole tenere sotto controllo cosa entra ed esce dal suo computer; è abbastanza semplice da usare, ma non per principianti: valutare se fa al proprio caso.
Conclusioni
Secondo me qui sopra c'è tutto l'essenziale, potete salvare questo link nei vostri preferiti, vi tornerà utile quando dovrete rendere operativo un nuovo computer: in un attimo avrete raccolti tutti i programmi che servono e che potrete eventualmente scaricare con facilità seguendo i rispettivi nomi, così da rendere la vostra macchina funzionale con ottimo software, gratis.

Alcuni link utili
-Tanti programmi free raccolti con un commento per ognuno.

Altoparlanti dall'ottimo rapporto qualità prezzo


altoparlanti di qualitàPer chi non se ne intende è difficile riuscire a scegliere della casse da abbinare al proprio computer, la scelta è molto ampia e solitamente in esposizione ci sono sempre i modelli più costosi per far sentire la qualità avvolgente ed è quindi impossibile sapere che suono hanno quelle di minor prezzo stipate nello scaffale.
Bisogna riconoscere che per un utente medio, che non ha pretese di creare un home cinema, si possono trovare delle casse stereo veramente soddisfacenti anche senza spendere molti soldi.
Arrivamo quindi al mio consiglio: le Altec Lansing VS2420, acquistate ieri per 25€, l'acquisto è avvenuto per un pc-desktop e mi hanno colpito molto positivamente quando le ho accese per la prima volta, la scelta era avvenuta basandosi sulla constatazione del buon suono delle casse, della stessa marca, integrate nei notebook della HP.
Il mio confronto oltre che ad un vecchio Home-theater della Philips è relativo al modello R3200 della Empire che avevo comperato meno di un anno fa.

Come si vede dall'immagine era un 2+1 ossia due casse stereo più subwoofer scelto perché avevo letto positivamente per quanto riguardava la marca e mi piacevano esteticamente. Avevo speso 70€ e sono buone (più sui bassi che sulle note alte) ma devo constatare che la gamma di suoni è decisamente più completa nelle Altec Lansing che, sono meno belle de vedere, ma sono costate quasi un terzo!

Le VS2420 hanno un alimentazione autonoma e il jack può essere collegato anche all'uscita del vostro lettore mp3 per ottenere un mini stereo che vi colpirà decisamente per la qualità.
Insomma se volete acquistare degli altoparlanti da collegare al vostro computer, notebook, netbook o lettore mp3 spendendo poco, ma non per questo ritrovarvi con un audio da "citofono", considerate il prodotto che consiglio, per me è veramente ottimo nel rapporto prezzo qualità.

Link:

Il netbook perfetto


netbook perfettoL'NC10 è il netbook quasi perfetto.
Se si cerca la portabilità e si vuole quindi un computerino piccolo e che abbia una buona autonomia questo NC10 è l'ideale.
Ritenuto da alcuni il miglior 10 pollici attuale ha come punti forti: la durata della batteria, fra le 5 e le 6 ore a secondo dell'uso (luminosità schermo, wireless-bluetooth attivo...); una tastiera di qualità, con un buon feedback e larga poco meno di quella standard; uno schermo opaco che elimina i fastidiosi riflessi dei moderni glare lucidi.

Prima di questo netbook avevo l'apripista del genere il celebre Asus Eee701 che aveva il disco solido, questo tipo di hard disk lo preferisco a quello meccanico, anche se la capienza è minore, per la totale silenziosità e per non aver problema di urti e scossoni. Sull'hard disk del NC10 c'è invece un classico hard disk con ben 160 GB a disposizione, ma deve essere trattato con più gentilezza.
Il processore Atom, l'attuale standard per questi oggetti, è soddisfacente per l'uso a cui dovrebbe essere destinata una macchina del genere ossia navigare, scrivere, vedersi comodamente un divx distesi sul letto, chattare o ascoltare un po' di musica. Su quest'ultimo punto bisogna ammettere che la qualità non è ottima il suono stereo non è molto pulito, ma se si disabilità la gestione del programma di default e si configura bene l'equalizzatore i risultati migliorano in maniera soddisfacente.

L'NC10 Viene venduto solo con Windows XP (v.di cosa installare sul pc) come sistema operativo, ma, se uno vuole, è possibile fare un dual boot e installare una distribuzione Linux successivamente.
I colori del netbook sono limitati e per l'Italia dovrebbero essere solo due: bianco e blu.

Caratteristiche tecniche (dal sito della Samsung)
  • Sistema Operativo: Windows XP Home Autentico
  • Processore: Intel® ATOM™ Processor N270 (1,60 GHz, 533 MHz, 512 KB)
  • Memoria di sistema: 1 GB (DDR2 / 1 GB x 1)
  • Schermo LCD: 10,2" WSVGA (1024 x 600) Non-Gloss, retroilluminazione a LED
  • Grafica Memoria grafica: Intel GMA 950 (integrata)
  • Processore grafico: Memoria condivisa
  • Multimedia Fotocamera integrata: Web Camera 1,3 Megapixel
  • Capacità HDD: 160 GB (5400 rpm S-ATA)
  • Connessioni Wireless LAN: Atheros 802.11b/g
  • Caratteristiche prodotto Dimensioni (L x P x A): 26,1 x 18,5 x 3,03 cm
  • Peso, batteria standard inclusa: 1,33 Kg
Se usate l'NC10 con Linux
Consiglio la distribuzione Ubuntu per la vasta comunità che ha già dato i suoi frutti (per far funzionare tutto vedere nei link in fondo.) L'installazione dovrà avvenire tramite penna usb o collegando un lettore cd-rom.
In alternativa a Ubuntu si può adottare la sorella più bella: Linux Mint (io l'ho provata da pen usb e ci stava proprio bene).

I difetti (secondo me)
- Senza batteria il netbook non sta in equilibrio (qualcuno ha superato l'ostacolo utilizzando dei gommini in silicone che si comperano per pochi euro nei ferramenta).
- Per la scheda SD hanno scelto una soluzione che la fa sporge un po' più del normale in modo tale che è più semplice da togliere, ma ci rimette un po' l'estetica.
- L'audio stereo non è cattivo, ma insipido senza molte sfumature. Se però volete sopperire collegandoci degli altoparlanti a poco prezzo vi consiglio di leggere questo post.

Alcuni link utili:

La matita perfetta


la-matita-perfetta

La matita perfetta, la matita ideale, quale matita per ogni situazione?
Questi quesiti mi hanno "assillato" negli anni di studio e hanno trovato un po' di ragionevole pace solo ora, anche se l'attrazione per l'oggetto non si è smorzato e, come un topo al suono del flauto del pifferaio di Hamelin, sono attratto dal reparto cartoleria del supermercato.

Pensate che stia esagerando?
Forse avete ragione, ma considerate l'importanza di matita e gomma per lo sviluppo scientifico, Einstein disse: "la mia matita è più intelligente di me". Certo ora c'è il computer, eppure nonostante la sua potenza e versatilità alle volte è quasi impossibile fare a meno di una matita per prendere una veloce appunto, tracciare uno schema, scrivere una brutta copia.

Tornando all'ossessione che ha seguito il mio corso di studi fin dalla scuola medie, la mia preferenza è andata, in ordine: per la classica matita in legno giallo&nera con il "cappellino" rosso, la Noris della Staedtler; per la matita meccanica 0.5, ma anche 0.7, 0.9, in particolare Il Matito della Pentel; passando poi al portamine da geometra, meglio se Caran d'Ache; tornando alla fine alla classica matita in legno con il gommino, per gli studi umanistici universitari.
Nonostante abbia comperato moltissime matite, che raccolgo dentro scatole di scarpe, non mi considero un vero collezionista: quello che mi spingeva veramente non era possederne tante e diverse, ma poterne provare tante e diverse con lo scopo di trovare quella migliore.


Le tre migliori matite

FILA TEMAGRAPH (HB)  


matita fila temagraph






La idealizzo come la matita universitaria e cinematografica. Se guardate bene nei film americani fa spesso la sua comparsata nelle scene dove giovinastri e pollastrelle cercano di stud...ivertirsi.
È una matita che va bene in molte occasioni, è economica, ideale per un uso spensierato.


FABER-CASTELL GRIP 2001 (B)


matita design

Matita vincitrice di anche di qualche premio per il design. È comodissima da impugnare grazie al taglio triangolare e la presenza di piccoli pallini in rilevo rendono salda la presa. Piccolo difetto questi pallini in estate con il calore tendono a sciogliersi, ma negli ultimi modelli hanno cambiato il materiale che risulta molto più resistente.


FABER-CASTELL La matita perfetta


matita perfetta







Si chiama proprio così, perché contiene tutto l'occorrente, manca solo la carta. Ha il temperino nascosto nel clip salva mina che si utilizza anche come allunga-lapis per non sprecare nessun millimetro della matita. Al capo inferiore c'è l'immancabile gommino per far scomparire in nostri, occasionali, errori.